“NigerAid” a Latina – Presentazione Steadfast e Mostra Fotografica

Programma dell’evento

Informazioni Evento

Evento su Facebook

A Latina, città dove la Steadfast è ospitata ed è nata, nei giorni dal 5 al 9 ottobre, presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, sito in Palazzo M (C.so della Repubblica 234), verranno presentati i progetti Steadfast. Preceduta dal simposio di presentazione, è stata allestita una mostra fotografica dal titolo “NigeriAid”, che racconta l’operato di un sacerdote nigeriano, che ha fatto e continua ad operare  molto per l’intera popolazione. L’evento si terrà con il patrocinio del Comune di Latina, della Cattedra UNESCO di Bioetica e Diritti Umani, della Camera di Commercio di Latina e dell’ Istituto Mediterraneo di Studi Universitari. Inizio dell’evento per le ore 16.30

 

La vocazione della Steadfast alla divulgazione del proprio operato attraverso iniziative culturali, unita alla periodica permanenza in Nigeria dei nostri Professionisti, ha permesso di documentare le singole esperienze, vissute in settori diversi, metodicamente. In particolare il nostro Project Developer, dott. Pierpaolo Cioeta, che nel contesto del progetto “NigeriAid”, ha realizzato un importante reportage fotografico dal quale sono state selezionate le opere che esponiamo nella mostra e che fanno parte dell’opera editoriale “The works of Father Edeh: hope for a peacefulContinent” edito da If-press lo scorso Agosto.

 

Le immagini in mostra,  e l’opera editoriale in modo più diffuso, descrivono lo stupefacente lavoro svolto da un sacerdote nigeriano: Emmanuel Matthew Paul Edeh,  il quale ha fondato nel Paese diverse Università, centri di accoglienza per i disagiati, centri di avviamento al lavoro, ospedali ed il Centro per la Pace, Giustizia e Riconciliazione di Elele. Qui Padre Edeh ha risolto, negli ultimi 30 anni, circa 15 milioni di riconciliazioni, in mancanza delle quali, un numero impressionante di dispute avrebbe avuto chissà quali conseguenze in un Paese già difficile per gli aspetti descritti poc’anzi. Padre Edeh ha dimostrato al mondo intero che un modello di pace, di sviluppo della cultura e della tutela della dignità umana,  può funzionare anche in un Paese difficile come la Nigeria. Riteniamo che questo modello,  alla cui base c’è il pensiero che rende Padre Edeh il padre della filosofia africana,  possa essere guardato con attenzione anche nel mondo occidentale,  soprattutto in questo periodo di tensioni internazionali.

 

Il pensiero è di una semplicità disarmante, ma la sua portata è immensa. l’Uomo (Mmadi nella lingua locale, Igbo) è visto come un essere buono di per se, incapace di fare altro che il Bene, poiché creato da Dio che è l’essenza del Bene. Ne consegue che tutte le azioni dell’Essere Umano sono naturalmente protese al Bene e questo spiega l’impegno che Padre Edeh ha profuso nel suo Paese in tutti questi anni. Non ha un motivo per educare, curare, avviare al lavoro e riconciliare milioni di persone, semplicemente egli afferma che è naturale che ciò avvenga. Il suo modello di pace ci ha impressionato per la sua semplicità ed i risultati sono quello che abbiamo voluto testimoniare con le mostre fotografiche e soprattutto con la pubblicazione dell’opera editoriale.

 

La nostra speranza è che molte persone possano capire, anche in occidente, che se un solo sacerdote, in un contesto difficile come quello nigeriano, è riuscito a fare queste straordinarie cose, allora, forse, anche in occidente, molti problemi potrebbero essere risolti in maniera analoga.

 

Programma dell’evento

Informazioni Evento

Evento su Facebook

error: Content is protected !!