ItaliAid: “Volontariato e Scuola”, sensibilizzare alla cultura dell’aiuto

Il 4 dicembre nel contesto di ItaliAid inizierà il  progetto: “Volontariato e Scuola”. Saremo impegnati nella formazione di 120 ragazzi dei Castelli Romani per avviarli al volontariato verso tre settori: infanzia, disabilità e terza età.
Il progetto è stato presentato dal Prof. Nicola Parisi, membro del Direttivo Steadfast, al Liceo Classico Ugo Foscolo di Albano. Approvato all’unanimità dal Consiglio Docenti, vedrà il suo start-up il 4 dicembre prossimo.
“Volontariato e Scuola”, dopo la sua approvazione è stato inserito nel Piano della Offerta Formativa scolastica e sarà un percorso suddiviso in due momenti, uno formativo e uno applicativo. Il progetto nasce con l’intento di sensibilizzare e incentivare la “cultura dell’aiuto” verso le nuove generazioni. Il momento formativo, coordinato dal Socio Fondatore Venere Fiorenza con l’ausilio di altri membri Steadfast, vorrà dare le basi e le metodologie dell’approccio al bambino, al disabile, all’anziano, per far sì che gli studenti possano avviarsi al momento applicativo. Questo secondo step, coordinato dal Prof. Nicola Parisi, vedrà i ragazzi impegnati in attività di assistenza presso dei centri per l’infanzia, per la disabilità e per la terza età.

“Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore” (Madre Teresa)

 

error: Content is protected !!