FIERE X FORZA

#SteadfastOnlus, da sempre in prima linea nella difesa dei #DirittiUmanidei più #deboli e #fragili non può tacere nè tanto meno restare a guardare davanti allo scempio che sta accadendo in Regione Lazio.
Il Decreto del Commissario ad Acta – n. U00525 del 30 Dicembre 2019 / DPCM 12.1.2017 Art. 22. – definisce il “Percorso di riorganizzazione e riqualificazione delle Cure domiciliari – ADI.” e stabilisce la “Regolamentazione del periodo transitorio.” con “Adozione documento tecnico.”

Con l’attuazione di questo Decreto le #famiglie che al loro interno hanno malati con patologie gravissime si troveranno a fronteggiare una vera emergenza.
Sebbene la Regione abbia stanziato ben 20 milioni di Euro in più per l’ADI, con questo decreto effettuerà tagli corposi proprio ai pazienti ad alta intensità, i più gravi.
Da un lato, quello positivo, si regolamentano gli standard remunerativi e qualitativi per l’ADI così da evitare gare al ribasso a discapito dei malati.
Dall’altro, per i pazienti ad alta complessità, ci saranno cambiamenti in peggio con corposa riduzione delle ore di ADI previste.

L’Assistenza Domiciliare integrata fino ad oggi ha permesso a queste famiglie di potersi prendere cura di altri figli, di lavorare, di dormire, di fare una vita “normale” ma ora, con le modifiche introdotte, questi difficili, precari, equilibrismi che permettevano a chi vive in questa situazione di poterla sostenere si romperanno costringendo i più a dover riprogrammare le proprie esistenze e addirittura a lasciare il lavoro poiché non ci sarà nessuno a cui affidare i propri cari che necessitano di assistenza continuata.

Ovviamente Steadfast farà tutto quanto possibile per offrire il proprio aiuto e far cambiare le cose.
Ci sono pochi giorni per realizzare qualcosa di concreto.
Entro 60 giorni dall’emanazione del Decreto, ovvero il 29 febbraio, andrà fatto ricorso al TAR per chiedere l’annullamento del Decreto in base al principio di continuità e non interruzione delle cure.
Nel frattempo si è chiesto un incontro in Regione Lazio per essere ascoltati e chiedere sostanziali modifiche che tengano conto di aspetti umani e sociali finora completamente ignorati.

Così come è ora il Decreto non solo mina la stabilità di queste famiglie ma evidenzia come spesso la politica e le logiche di bilancio siano sempre più distanti dalla vita reale e soprattutto dai più deboli.
Chi volesse unirsi a questa battaglia può farlo anche iscrivendosi al gruppo Fiere x forza qui su Facebook a questo link ⬇️
https://www.facebook.com/groups/3115300588695460/

Emmanuele Di Leo #FiereXforza

error: Content is protected !!