DIRITTI DI DONNE VULNERABILI ATTACCATI DALL'IDEOLOGIA

Pagina iniziale Human Rights

DIRITTI DI DONNE VULNERABILI ATTACCATI DALL’IDEOLOGIA

DIRITTI DI DONNE VULNERABILI ATTACCATI DALL’IDEOLOGIA

Il Vancouver Rape Relief and Women’s Shelter (Sollievo dallo stupro e rifugio per donne di Vancouver) offre servizi, come alloggi e una linea di emergenza 24 ore su 24, per le donne vittime di stupro, in media 1200 l’anno.

Incredibilmente, un anno fa, il consiglio comunale ha votato perchè i finanziamenti al centro per l’anno 2020/2021 venissero ritirati. La ragione ? Accogliendo esclusivamente le donne, il centro discrimina gli uomini che si identificano come donne ! (in realtà il comunicato parla anche di persone di genere diverso e con due spiriti….quindi sempre uomini)

La campagna di definanziamento è stata portata avanti dall’attivista trans locale Morgane Oger, che ha accusato il centro di essere transfobico e che, in seguito alla decisione del consiglio comunale, ha inneggiato su Twitter con questo delirio: “Stanotte, un’organizzazione suprematista con un test di purezza sulla femminilità ha appreso che coltivare l’esclusione e la discriminazione ha davvero un prezzo. Incoraggio profondamente Vancouver Rape Relief a riconsiderare la sua insostenibile politica di escludere arbitrariamente alcune donne”.

Un servizio di vitale importanza per dare supporto a donne vittime di violenza sessuale e che cercano di fuggire dai loro aguzzini per rifarsi una vita, che ora rischia di fallire perchè un’ideologia malata ha preso il sopravvento sulla relatà, cioè che un centro antiviolenza per donne è tale e ha senso di esistere se si concentra solo sulla vittima di quel tipo di violenza, ossia la donna.
In modo tanto contradditorio quanto ridicolo, pochi giorni dopo aver annunciato che il VRRWS avrebbe dovuto essere soppresso, il consiglio comunale ha acquistato un edificio da 3,8 milioni di dollari da convertire in alloggi sociali esclusivamente per persone che si identificano come trans o di due spiriti. Una decisione quantomeno discriminatoria !

 


 

🇬🇧 RIGHTS OF VULNERABLE WOMEN ATTACKED BY IDEOLOGY

The Vancouver Rape Relief and Women’s Shelter provides services, such as housing and a 24-hour emergency crisis line, for victims of rape and on everage for 1,200 women a year.

Incredibly, a year ago, the city council voted for funding to the centre for the year 2020/2021 to be withdrawn. The reason? By welcoming only women, the centre discriminates men who identify themselves as women! (Actually the letter justifying the decision also speaks of people of different genders and with two spirits …. therefore still men)

The defunding campaign was carried out by local trans activist Morgane Oger, who accused the centre of being transphobic and who, following the decision of the city council, praised on Twitter with this delirium: “Tonight, a supremacist organization with a purity test on womanhood learned that cultivating exclusion and discrimination really does have a price. I profoundly encourage Vancouver Rape Relief to reconsider its untenable policy to arbitrarily exclude some women.”

A service of vital importance to give support to women victims of sexual violence and who try to escape from their torturers to rebuild a life, which now risks failing because a sick ideology has taken over reality, that is, that an anti-violence centre for women is such and has a sense to exist if it focuses only on the victim of that type of violence, namely the woman.
As contradictory as ridiculous, a few days after announcing that VRRWS should be abolished, the city council bought a $ 3.8 million building to convert into social housing exclusively for people who identify as trans or two spirits. Indeed a discriminatory decision!

error: Content is protected !!