DAL BAMBINO IMMAGINARIO AL BAMBINO REALE: DIAGNOSI, ACCOMPAGNAMENTO, LUTTO GENITORIALE

Nella giornata di martedì 28 novembre, Steadfast nella veste della Dott.ssa Maria Cristina Del Poggetto, ha partecipato al convegno organizzato nel presidio ospedaliero di Mantova in collaborazione con l’associazione La Quercia Millenaria al convegno “Dal feto al neonato con diagnosi di patologia incompatibile con la vita: diagnosi terapia accompagnamento della famiglia e del neonato.” con la relazione “Dal Bambino immaginario al bambino reale: la consegna della diagnosi, l’accompagnamento, il lutto genitoriale”

Come consegnare una diagnosi infausta perinatale proprio quando una coppia è in fase sognante in totale proiezione verso il futuro , preparandosi alla genitorialità? Eppure anche nel dolore più violento ed atroce come quando nascita e morte si affiancano in un feroce paradosso e genitori e sanitari sono forzatamente posti difronte al mistero della vita, quando l’intensità del dolore raggiunge le vette portando ad una vera e propria crisi di vita e per il singolo e per la coppia, ci può essere serenità. Come accompagnare e gestire il lutto genitoriale, come atto sanitario di prevenzione, consci che la morte interrompe ma non cancella il legame costruito nell’arco della gravidanza ed il processo genitoriale si è già attivato? Come affiancare la coppia? Come permettere ai genitori di avere cura di quella sofferenza che li lega alla loro creaturina? Come facilitare l’elaborazione del lutto ed essere un buon operatore? Molti gli ambiti d’intervento che ci permettono di proteggere tutti i protagonisti, adulti e piccini a partire da un buon supporto, sapendo che è un fattore di protezione alla salute psichica. Disturbo Post traumatico da Stress, Ansia, Depressione e Disturbi del sonno sono le principale sequele che insorgono quando non viene facilitato l’addio. Ospiti dell’azienda ospedaliera di Mantova, sotto l’egida della Quercia Millenaria, ci si è confrontati sull’importanza di organizzarsi all’interno delle strutture ospedaliere, strutturando protocolli d’intervento mirati con l’aiuto di personale preparato, meglio ancora se (come ci suggeriscono gli studi medico-scientifici) l’aiuto proviene da persone preparate sopravvissute a quella stessa esperienza, in quanto più credibile.

error: Content is protected !!