ACCOMPAGNATA A SCUOLA DAL PRESIDENTE, LA VERA GIORNATA DEI CALZINI SPAIATI

Pagina iniziale Diritti umani

ACCOMPAGNATA A SCUOLA DAL PRESIDENTE, LA VERA GIORNATA DEI CALZINI SPAIATI

ACCOMPAGNATA A SCUOLA DAL PRESIDENTE, LA VERA GIORNATA DEI CALZINI SPAIATI

Solo qualche giorno fa, il 4 febbraio, ricorreva la Giornata dei Calzini Spaiati, una celebrazione della diversità e di quanto questa sia una risorsa preziosa, una giornata per ricordare che il valore di ognuno di noi non dipende dal colore, dalla forma o dalla lunghezza… dei calzini. E mentre il web si riempiva di foto e video di splendidi bambini speciali che ci esortavano a non relegare questo rispetto ad una sola giornata dell’anno, Embla Ademi, 11 anni e affetta da sindrome di Down, nella Macedonia del Nord viveva il dramma del bullismo a scuola.
Non è e non sarà l’unica bambina al mondo, certo, ma l’episodio ha fatto scalpore e ha avuto alta risonanza perché il presidente stesso della Repubblica, Stevo Pendarovski, lo scorso 12 febbraio ha deciso di accompagnare la piccola a scuola. Dopo aver saputo che la ragazzina era stata vittima di bullismo, ha subito contattato la famiglia di Embla e si è recato nella città di Gostivar, a nord del Paese.

“Siamo tutti uguali in questa società. Sono venuto qui per dare il mio sostegno e per aumentare la consapevolezza che l’inclusione è un principio fondamentale”, ha affermato successivamente il presidente della Repubblica in un comunicato stampa, “vi è un obbligo legale e morale a fornire un’istruzione inclusiva, il cui obiettivo principale è lo sviluppo di abilità nei bambini con diversi processi di sviluppo”.

error: Content is protected !!